Cubasia

Giuseppe "Cubasia", Manager, Programmatore, Scrittore, Opinionista, attento ai problemi del lavoro e delle persone.

Cubasia header image 2

Lavoro: il contratto di Stage

January 11th, 2010 · 8 Comments · contratto, Società

Che poi contratto non è. La voce su wikipedia spiega bene di che cosa si tratta.  In pratica, con la sola spesa dell’assicurazione infortuni un ‘azienda si procura carne fresca da macello a prezzo zero.

Il contratto di Stage prevede un percorso formativo da parte dell’azienda e dell’ente promotore; in realtà MAI in 25 anni ho visto uno stagista a cui è stato insegnato qualche cosa. Per legge l’azieda può dare facoltativamente solo un rimborso spese allo stagista; rimborso tassato al 20%, sia ben chiaro. Lo Stagista non ha diritto a nulla, ne ferie, ne permessi, ne malattia, nulla. In pratica è lo schiavo del tremila.

Le possibilità d’imparare sono praticamente nulle, quelle di essere assunto ancora meno. Chi lo fa fare ad un’azienda di assumere uno stagista quando fuori dalla porta ne trova altri 1.000 come lui.

Ma non solo. Lo stage può anche essere re-iterato ! Con alcuni limiti, certo.

Lo stage non è coperto da alcun sindacato, non essendoci un contratto di lavoro. Insomma sei stagista e sei meno di zero.

Ma come mai ancora ci sono questi contratti ? Il perchè è presto detto, perchè i nostri giovani neo-laureati, perchè di questo stiamo parlando pensano che ci sia un futuro qui.

Avete presenti quelli che stanno da 3 mesi sul tetto dell’ARPA. Sono fior fior di ricercatori, gente selezionata che all’estero farebbero faville. In Italia gli danno 400-800 euro mese come rimborso e dopo 6 mesi li cacciano per poi riassumerli.

E’ davvero questo il paese che vogliamo ?

Forse è il caso di pensarci bene la prossima volta che mettete una croce su quella scheda e valutare attentamente chi fa davvero i NOSTRI interessi.

Stay Tuned

VN:F [1.9.22_1171]
Vota per questo post
Rating: 9.2/10 (18 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 3 votes)
Lavoro: il contratto di Stage, 9.2 out of 10 based on 18 ratings
If you enjoyed this post, make sure you subscribe to my RSS feed!
Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)

Tags: ···

8 responses so far ↓

  • 1 MilaneseDepresso // Jan 12, 2010 at 10:04 am

    Lo so bene…
    Come ho già scritto in altri post la mia ragazza sta facendo uno di questi stage, ma penso che durerà poco, a queste condizioni è inutile… fa la pendolare, sta fuori casa 12 ore, si fa un mazzo tanto
    (oltre al suo lavoro di traduttrice le tocca spostare pacchi, fare fotocopie e catalogari pile di documenti)
    e prende un minimissimo rimborso…
    SE SOLO ESISTESSE UN’ALTERNATIVA se ne andrebbe all’istante.
    ma tutti chiedono minimo 2 anni di esperienza… come si fa a fare esperienza se nessuno ti prende?… solo con queste buffonate di stage.

    sono solo sanguisughe.

    mi chiedo: ma se fa mezzo mese, anzichè un mese intero… riceve comunque una parte del rimborso o nisba?

    che merda…

    UN LAVORATORE IN NERO GUADAGNA MOLTO DI PIU e ha pari diritti…

    io ci ho già pensato e ci penso sempre a metter la croce al posto giusto,
    ma poi ce la mette sempre a noi in quel posto chi ha mezzi più potenti…

  • 2 MilaneseDepresso // Jan 12, 2010 at 10:24 am

    …e la depressione aumenta…

    vorremmo costruire una famiglia, ma a queste condizioni non è possibile…

    altro che family day… sono incazzatissimo.

    depresso e incazzatissimo.

  • 3 admin // Jan 12, 2010 at 12:16 pm

    @MilaneseDepresso: Ciao due info.
    1. Stai troppo tempo a Milano. Anche qui ti chiedono mille esperienze e tu bluffa nel curriculum. Mettici l’esperienza che loro vogliono e se va bene sei assunto. Fatti furbo!!
    2. Un contratto di Stage può essere inrterrotto in qualsiasi momento, senza preavviso, e senza penali. Non esiste nulla per legge che obblighi l’azienda a darti il rimborso o mezzo rimborso. Dipende da cosa si è contrattato a livello personalissimo nel momento in cui si firma.

  • 4 MilaneseDepresso // Jan 12, 2010 at 12:31 pm

    Non sono io in stage, ma la mia ragazza,
    io (lottando non poco) sono riuscito a ottenere un contratto indeterminato, sono un software engineer in una banca…
    ma per lei, non ci sono grosse offerte di lavoro
    lo so che può abbandonarlo quando vuole, mi chiedevo solo se le sanguisughe pagano il rimborso pattuito solo allo scadere del mese o se puo ottenerne una parte, visto che sta sostenendo diversi costi x andare a lavorare…

    …spero che prima o poi riusciremo a scappare lontano da Milano e dai milanesi…

  • 5 admin // Jan 12, 2010 at 12:57 pm

    @MilaneseDepresso: Ciao, forse non mi sono spiegato bene e me ne rammarico. Se sei in Stage sei uno SCHIAVO !!! Non hai diritto a niente di niente di niente di niente di niente di niente !
    Se sostieni delle spese, peggio per te. L’azienda non è tenuta a darti assolutamente nulla. Diciamo che quello che ti da è beneficenza e su quella tu ci paghi il 20% di tasse.
    QUINDI, la tua ragazza non può pretendere nulla di nulla, ne a fine mese, ne a metà mese ne mai, può solo sperare che le diano qualcosa. Ora capisci perchè ci sono poche persono che vogliono fare uno stage ? Stipendio mensile assicurato = 0,00 Euro.

  • 6 MilaneseDepresso // Jan 12, 2010 at 1:35 pm

    ma anche se le han fatto firmare un pezzo di carta in cui c’è scritto un rimborso spese e i buoni pasto?

    dici che si usa come carta igienica?

    in qualsiasi caso sono imbestialito.

    in che razza di mondo viviamo…

    ci stiamo per sposare…
    non possiamo rinunciare alla nostra vita e ai nostri sogni per colpa di una società malata!

    pace… anche non arriveremo a fine mese solo col mio stipendio…

  • 7 MilaneseDepresso // Jan 12, 2010 at 3:45 pm

    http://it.reuters.com/article/entertainmentNews/idITMIE60B0HQ20100112

  • 8 Luisa // Feb 24, 2011 at 12:13 pm

    …..Una domanda la pongo io…
    Le donne di 50 anni come me ches ono state lasciate a casa senza motivo(o perlomeno il datore di lavoro non aveva i soldi x pagare gli stipendi) possono inerirsi nel mondo del lavoro?
    Risp. Ti dicono ” Che sei vecchia?”…allora dove possiamo andare a lavorare?
     

Leave a Comment